Da Maggio 2024 sarà attiva la collaborazione con il Prof. Maurizio Ruscio, presidente nazionale del Gruppo Italiano per lo Studio della malattia di Lyme (GISML).

Il morso di zecca

Il morso di zecca è solitamente indolore e raramente viene avvertito.
Per accorgersi se una zecca ci ha punto bisogna cercarla sulla pelle, ispezionando accuratamente tutto il corpo, in particolare le zone dove si suda di più (testa, ascelle, polsi, inguine, ombelico e giro vita, incavo del ginocchio; nei bambini attaccatura dei capelli e area dietro le orecchie).
In pochi casi ci si accorge della sua presenza da un lieve arrossamento, unito a prurito, nella zona in cui è attaccata.

Le zecche mordono per necessità. Sopravvivono nutrendosi di sangue e questo le rende molto attive nella ricerca di un ospite sul quale sfamarsi. In genere preferiscono gli animali selvatici o domestici (dai cervi ai cani, agli scoiattoli, ai piccoli roditori, agli uccelli), ma possono sempre attaccare l’uomo.

Il morso di zecca non è pericoloso di per sé, lo diventa quando la zecca è infetta e agisce come vettore di batteri, virus e altri microrganismi patogeni, responsabili di malattie insidiose e talora gravi, come la malattia di Lyme.

La Malattia di Lyme

La malattia (o morbo) di Lyme, conosciuta anche con il nome di Borreliosi di Lyme, è l’infezione più diffusa dal morso di zecca. Colpisce soprattutto la pelle, le articolazioni, il sistema nervoso e il cuore con disturbi di varia gravità. Poiché interessa più organi e distretti del corpo è definita una malattia multisistemica.

Chi è il Prof. Maurizio Ruscio?

Il professor Maurizio Ruscio è Laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Trieste e specializzato in Ematologia, Patologia clinica, Igiene e medicina preventiva-indirizzo Sanità pubblica. Dai primi anni ’80 si dedica allo studio delle malattie causate dal morso di zecca.

In particolare:

  • nel 1985 ha individuato il primo caso di morbo di Lyme nell’Alto Friuli;
  • nel 1998 ha individuato il primo caso di encefalite da zecca (Tick-Borne Encephalitis-TBE) nella Regione Friuli Venezia Giulia;
  • nel 2003 ha diagnosticato e segnalato i primi due casi in Italia di ehrlichiosi granulocitaria umana (anaplasmosi).

È Presidente del Gruppo Italiano per lo Studio della Malattia di Lyme (GISML), di cui è stato anche coordinatore scientifico. È componente del Gruppo di Ricerca epidemiologica sulla diffusione in Italia del virus causale della Tick-Borne Encephalitis-TBE e del The International Scientific Working Group On Tick-Borne Encephalitis- ISW TBE.

Il professor Ruscio è anche autore di due monografie e di oltre 120 pubblicazioni scientifiche sulla Malattia di Lyme e le co-infezioni associate, pubblicate in atti di congressi medici. È stato anche relatore in 351 meeting e simposi nazionali e internazionali sulle malattie derivanti da morso di zecca.

Come prenotare?

Il Prof. Maurizio Ruscio sarà presente presso il Poliambulatorio CTR un lunedì al mese ed effettuerà VISITE SPECIALISTICHE INTERNISTICHE prenotabili al numero 051 355513.

Ulteriori informazioni

www.morsodizecca.it

whatsapp
Contattaci